Riscaldamento a pavimento: riscoperta di una antica novità

riscaldamento a pavimento-min

Il riscaldamento a pavimento è una delle tecnologie di maggior utilizzo negli ultimi anni. In questo articolo cercheremo di spiegarti un pochino meglio i suoi vantaggi. Continua a leggere e scopri di più su questo argomento.

Riscaldamento a pavimento Vs riscaldamento tradizionale

Il riscaldamento delle nostre case è una delle cose a cui teniamo di più. Allo stesso tempo è una di quelle questioni più delicate e che ha bisogno di più cure. Tutti, specialmente durante i mesi invernali, vogliamo trovare una casa calda e accogliente che ci sappia trasmettere una sensazione di comfort.

Esistono molteplici sistemi di riscaldamento. Il più usato nei decenni passati era posizionare in casa il termosifone. Tuttavia, forma e colore, lo facevano risultare fuori contesto rispetto allo stile e al design della casa e dei suoi arredi.

 

Il riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è un sistema alternativo che ha radici lontanissime. La storia indica che un suo antenato fosse usato per il riscaldamento degli impianti termali in epoca romana a partire dal II secolo a.C. Inoltre, era il sistema più usato negli anni 50 e 60 del 900.

Oggi, questo tipo di riscaldamento è tornato in voga ed è scelto per essere installato in molte abitazioni. Questa inversione di tendenza la dobbiamo allo sviluppo in ambito tecnologico che ne ha migliorato il funzionamento e le prestazioni, rispetto al passato.

Il funzionamento di un sistema con calore a pavimento

Questo tipo di riscaldamento è di due tipologie:

  • elettrico – costituito da tubazioni (o resistenze elettriche) che vengono messe sotto il pavimento. Successivamente, sono appoggiate a pannelli isolanti e radianti che emettono calore in modo uniforme dal basso verso l’alto.
  • riscaldato ad acqua – il più diffuso negli ultimi tempi. Il riscaldamento ad acqua produce il calore attraverso una pompa di calore o da impianti fotovoltaici/termici.

Vantaggi di un sistema a pavimento ad acqua

Sono molteplici i vantaggi derivanti dall’installazione di un sistema di riscaldamento ad acqua.

  1. Essere un sistema eco friendly e quindi maggiormente rispettoso dell’ambiente
  2. Al netto di spese iniziali superiori rispetto ad un sistema di riscaldamento tradizionale, si avrà un risparmio economico sul lungo periodo di quasi il 40%.
  3. Maggiore longevità dell’impianto del riscaldamento che può durare fino a 50/60 anni dal momento della sua installazione
  4. Una maggiore e più uniforme diffusione del calore, quindi avremmo un aumento delle prestazioni. 5 possibilità di convertirlo, nei mesi estivi più caldi, in un impianto di raffreddamento. La pompa di calore svolge sempre lo stesso ruolo. Ciò che cambia è solamente la temperatura dell’acqua che scende a 15-17 gradi rispetto ai 30-40 necessari per riscaldare.
  5. Maggiore benessere. Infatti, gli impianti di riscaldamento ad acqua, oggi, non producono polveri nocive che sono deleterie per la nostra salute.

Maggiori prestazioni degli impianti di riscaldamento a pavimento

Per avere maggiori prestazioni in termini di calore, dobbiamo partire dalla scelta dei materiali che si adopereranno per costruire l’impianto stesso. Dobbiamo innanzitutto rivolgerci a degli esperti del settore. Loro, durante i lavori, potranno abbassare il livello del pavimento dai 5 ai 4 cm.

Infatti, 5 cm sono l’altezza standard di rialzo del pavimento che richiede l’installazione di un impianto di riscaldamento di questo tipo. Molto importante è la scelta dei materiali da usare durante i lavori. Infatti, dovranno essere di prima qualità per garantire alle strutture un alto livello di isolamento e una minore dispersione di calore.

Per il rivestimento delle strutture è meglio scegliere un materiale come la ceramica piuttosto che uno come il legno. Questo perché, il legno, richiederà un maggiore sforzo della pompa di calore che farà innalzare anche la temperature dell’acqua provocando quindi un maggior consumo.

Anche la conduttività ha un ruolo rilevante per migliorare le prestazioni di un impianto di riscaldamento a pavimento. Perciò, si consiglia di scegliere tubi in plastica che garantiscono lunga durata, affidabilità e costi contenuti. Avranno, inoltre, versatilità rispetto ai tubi in rame e acciaio che hanno un basso indice di conduttività.

Ultima cosa da fare nella costruzione dell’impianto di riscaldamento è mettere i tubi che compongono la serpentina, vicino gli uni con gli altri. In questo modo si potrà aumentare l’efficienza dello scambio termico e quindi della diffusione del calore.

Close